Dentro la triste vita di Carol Burnett



Carol Burnett a The Paley Honors: A Special Tribute to Television David Livingston/Getty Images

Lo spettacolo di Carol Burnett rimane una delle serie TV più amate e ricordate con affetto degli anni '60 e '70, mentre la star Carol Burnett si è ritagliata un posto indelebile nel pantheon delle presenze comiche più divertenti del 20° secolo. Un punto fermo in prima serata per più di un decennio, lo spettacolo di varietà di un'ora di Burnett si è fortemente appoggiato alla commedia di sketch, mostrando il dono della sua star per le imitazioni e la commedia fisica per godersi un'impressionante corsa di 11 stagioni sulla CBS. L'icona televisiva, che ha festeggiato il suo 87° compleanno nell'aprile 2020, ha ottenuto numerosi riconoscimenti nel corso della sua carriera, tra cui un Premio Golden Globes che è stato letteralmente intitolato a lei .

Mentre i milioni di fan di Burnett si sono sintonizzati in modo che potesse farli ridere, dietro il suo innato dono per la commedia si nascondeva una tristezza di fondo che pochi – certamente non gli spettatori che guardavano ogni settimana – avrebbero potuto immaginare. A partire da un'infanzia intrisa di tragedia, la tristezza è qualcosa a cui Burnett non potrebbe mai sfuggire, indipendentemente da quanta ricchezza, fama e successo sia riuscita a raggiungere.

Il cliché del clown triste che ride all'esterno mentre piange all'interno contiene più di una piccola verità quando si tratta di questo attore, comico, drammaturgo e autore dai molti talenti. Per ulteriori informazioni, continua a leggere per dare uno sguardo ancora più approfondito alla triste vita di Carol Burnett.



L'alcolismo ha rovinato l'infanzia di Carol Burnett



Carol Burnett intorno al 1970 Archivi Michael Ochs/Getty Images

Carol Burnett è nato nel 1933 a San Antonio, in Texas, durante la Grande Depressione. Pochi anni dopo la nascita di Burnett, i suoi genitori, Joseph e Ina Louise Burnett, si diressero a ovest, a Los Angeles, in cerca di una vita migliore. 'I miei genitori sono venuti a Hollywood dal Texas e mi hanno lasciato lì con mia nonna. Speravano di fare colpo qui a Hollywood', ha ricordato in un'intervista National Public Radio, Radio Pubblica . «E poi hanno divorziato. E così io e mia nonna abbiamo seguito mia madre a Hollywood nel 1940.'

Come ha ricordato Burnett nella sua autobiografia del 2011 Questa volta insieme: risate e riflessioni , i suoi genitori erano grandi bevitori e redditi bassi. 'Aveva un problema con l'alcol, ma era un ubriacone bonario', scrisse Burnett di suo padre. Dal momento che 'non è stato abbastanza sobrio da mantenere un lavoro stabile', la famiglia è stata costretta a fare affidamento sull'assistenza del governo per sopravvivere.

'Non è stata un'infanzia piacevole', ha detto Burnett UPI nel 1986 , ma ha ammesso che ci sono stati molti che hanno avuto peggio di lei. 'Ci sono alcuni che erano più felici e altri che sono stati davvero infelici', ha spiegato. 'Il mio non era miserabile.'

Carol Burnett ha appreso che non poteva 'aggiustare' i suoi genitori



Carol Burnett intorno al 1970 Archivi Michael Ochs/Getty Images

Anche da bambina, Carol Burnett poteva vedere che il bere dei suoi genitori era problematico. Come ha detto Persone nel 2018 si è incolpata e ha sentito che era sua responsabilità cercare di convincerli a smettere di bere. 'Pensavo che avrebbero potuto [smetterla] se lo avessero voluto', ha detto, ma alla fine è arrivata a una realizzazione che ha cambiato la vita: 'Non puoi aggiustarlo'.

Questa conoscenza era qualcosa che sarebbe arrivata a condividere con altri che avevano avuto un'educazione simile. In una videointervista con l'attore/attivista Marlo Thomas, a Burnett è stato chiesto il suo consiglio per i bambini che, come lei, hanno genitori alcolizzati. 'Prima di tutto, non è colpa tua', ha spiegato. 'Pensate, cosa sto facendo che causa tutto questo. E in secondo luogo, e vorrei che esistesse quando stavo crescendo, vai a Alateen , che è una propaggine di Alcolisti Anonimi e Al-Anon.'


maschera di ostrica

Questa organizzazione, ha detto Burnett, era orientata verso gli adolescenti, 'e quello che impari a fare, a Dio piacendo, è distaccarti, con amore. Ma ti aiutano a capire che non lo sei, che non puoi curarli e non lo sei stato tu. Quindi devi stare attento a te stesso.'

Carol Burnett è stata cresciuta dalla nonna impoverita



Carol Burnett partecipa a un evento a Los Angeles nel 1980 Collezione Donaldson/Getty Images

Quando Carol Burnett, la sua sorellastra minore Chrissie, e la loro nonna, Mabel White (che lei chiamava Tata), si trasferirono a Los Angeles, notarono Persone , vivevano tutti insieme in un minuscolo monolocale in un edificio chiamato Hollywood Arms.

Come ha detto Burnett UPI , le loro terribili circostanze non sembravano poi così diverse da quelle di tutti gli altri che conosceva. 'Allora, tutti i miei amici hanno avuto qualcosa come la mia vita', ha spiegato, sottolineando che 'la maggior parte di tutti in quel quartiere era in sollievo. Era la depressione.' Ha ricordato di aver pensato che la società fosse divisa in 'due tipi di persone: noi e le persone nei film. Non conoscevo nessuno nel mezzo.'

Andando al cinema, ha rivelato in un'intervista a di Maclean , era l'unica indulgenza della tata e quella che dava al giovane un senso di scopo. 'Sebbene fossimo in assistenza sociale, qualunque denaro potessimo risparmiare, Nanny e io andavamo al cinema', ha detto. Anche i suoi bei ricordi di andare al cinema con sua nonna sono emersi nel suddetto Persone colloquio. 'Penso che quei film potrebbero essere ciò che ha fatto per me: un'impronta in una giovane mente e in una ragazza che cresce che tutto è possibile', ha detto all'outlet. 'Puoi essere felice.'

Oltre a promuovere l'amore di Burnett per il cinema, Tata ha ispirato un famoso Burnettismo: The La mossa del tiratore d'orecchio era il modo in cui la star della TV salutava a sua nonna nel programma.

I blocchi finanziari hanno quasi ostacolato la carriera di Carol Burnett



Carol Burnett intorno al 1970 Archivi Michael Ochs/Getty Images

Il successo di Carol Burnett non è arrivato senza molta fortuna. Come Persone ha ricordato, Burnett era elettrizzata quando è stata accettata all'UCLA dopo essersi diplomata al liceo, ma schiacciata quando non aveva modo di aumentare la retta di $ 50. E poi, nella sua cassetta della posta è apparsa una busta, contenente quell'importo esatto. 'Non so ancora chi fosse', ha detto Burnett Persone della misteriosa persona che le ha cambiato la vita.

Mentre frequentava l'UCLA, gravitò verso il teatro e alla fine iniziò a sognare Broadway. Eppure il denaro rimaneva ancora un problema. Tutto è cambiato quando, dopo un'esibizione con i suoi compagni studenti, è stata avvicinata da marito e moglie che l'avevano appena vista esibirsi. Quando ha detto loro che sperava di andare a New York City, ha offerto a Burnett e al suo ragazzo $ 1.000 prestiti senza interessi per finanziare il loro trasferimento.

C'erano delle condizioni: dovevano ripagarlo entro cinque anni; se avessero avuto successo, avrebbero promesso di aiutare allo stesso modo altri giovani artisti in difficoltà; e, soprattutto, non devono mai rivelare la sua identità. 'Qualcuno lo aveva aiutato a iniziare in questo paese', ha detto Burnett Persone . 'Quindi lo stava pagando in avanti.'

I genitori di Carole Burnett morirono entrambi a 40 anni



Carol Burnett a Los Angeles nel 1985 Collezione Donaldson/Getty Images

Carol Burnett ha perso entrambi i suoi genitori quando era ancora una giovane donna. 'Mamma e papà sono morti entrambi quando avevano 46 anni', ha detto UPI . È stato solo più tardi nella vita, ha ammesso, che ha potuto accettare che il loro alcolismo 'non aveva nulla a che fare con me, non l'ho causato io'.

Nella sua autobiografia Questa volta insieme: risate e riflessioni , Burnett ha scritto di aver visitato suo padre per dire addio prima che partisse per New York City per perseguire i suoi sogni nel mondo dello spettacolo. 'Era in un lettino in un ospedale di beneficenza che soffriva di tubercolosi aggravata da anni di alcol', ha scritto. Prima che se ne andasse, le chiese di tenergli un biglietto per il suo primo spettacolo a Broadway; purtroppo, non visse abbastanza a lungo per vedere il successo di sua figlia. 'È morto poco dopo che sono arrivata a New York', ha scritto.

Una volta arrivata nella Grande Mela, il successo è arrivato rapidamente. Secondo Persone , non passò molto tempo prima che il coraggioso interprete ottenesse un ruolo che attirava l'attenzione in TV Lo spettacolo di Garry Moore e poi il ruolo principale nel successo di Broadway C'era una volta un materasso , con la CBS che alla fine l'ha firmata un affare senza precedenti che ha portato Lo spettacolo di Carol Burnett .

L'ispirazione agrodolce per questo personaggio di Carol Burnett



Carol Burnett in The Carol Burnett Show Youtube

La madre di Carol Burnett, Ina Lousie Burnett, era un'aspirante scrittrice che non ha mai trovato il successo che credeva di meritare. Come ha rivelato Burnett in un'intervista a UPI , elementi di sua madre sono finiti in Eunice, uno dei personaggi più duraturi per cui ha creato Lo spettacolo di Carol Burnett .

'Quando ho interpretato Eunice, ci ho messo molta mamma in lei', ha detto Burnett. Notando che sua madre non somigliava né suonava come il personaggio, Eunice e sua madre condividevano 'questa filosofia di 'se solo...' e 'Avrei potuto...' e 'Avrei dovuto...' È sempre stato , 'Se questo non fosse successo...' o, a Tata, 'Se non avessi piovuto sui miei sogni...' C'era un sacco di mamma che ho messo in Eunice.'

Gli schizzi di Eunice, disse National Public Radio, Radio Pubblica , erano parti uguali tragedia e commedia. «Eunice ha sempre fatto questi sogni... che l'avrebbe fatto essere qualcuno', ha ricordato Burnett, citando a schizzo in cui Eunice sale sul palco di stravagante Concorso per talenti televisivi degli anni '70 Lo spettacolo del Gong e l'ha considerata la prima fermata del suo treno per la celebrità di Hollywood. 'E, naturalmente, l'hanno beccata prima che tirasse fuori tre note', ha ricordato Burnett. Lo schizzo, ha ammesso, 'era un pezzo pesante'.

La maggiore di Carole Burnett ha combattuto la dipendenza sin dalla tenera età



Carol Burnett e Carrie Hamilton alla registrazione di Dinah and Friends nel 1979 Fotografia di Joan Adlen / Getty Images

Mentre Carol Burnett stava spingendo la sua carriera per diventare una delle più grandi star della TV, non tutto era roseo sul fronte interno. Come ha ricordato per Notizie ABC , dietro le quinte stava affrontando un matrimonio fallito e la consapevolezza che sua figlia Carrie Hamilton aveva sviluppato una grave dipendenza da droghe e alcol all'età di 13 anni.

Burnett si è addossata la colpa per l'abuso di droghe di sua figlia. 'Pensavo... c'era qualcosa che avrei dovuto vedere, qualcosa che avrei dovuto sapere, qualcosa che avrei individuato? Sai, cosa mi sono perso? Non ero abbastanza forte?' lei disse.

Burnett ha scritto delle lotte di sua figlia in un libro, Io e Carrie: una storia d'amore tra madre e figlia . In un estratto condiviso da E , ha descritto il controllo di Hamilton in più di una struttura di trattamento. 'Finalmente siamo diventati duri e l'abbiamo mandata in riabilitazione', ha scritto. 'È diventata sobria quando aveva 17 anni', ha detto Burnett in un'intervista con Persone . «L'ho messa in un terzo posto di riabilitazione e, oh mio Dio, mi odiava. Sono giunto alla conclusione che dovevo amarla abbastanza per permetterle di odiarmi.'

Dopo che hanno iniziato a ricostruire, la figlia di Carol Burnett è morta



Carol Burnett e Carrie Hamilton in Entertainment Tonight nel 1987 Youtube

Dopo che sua figlia Carrie Hamilton è diventata sobria, ha detto Carol Burnett Persone , 'abbiamo iniziato a legare. Abbiamo finito per lavorare insieme, scrivere una commedia insieme. Abbiamo lavorato insieme in tre spettacoli.' Nel frattempo, Hamilton ha perseguito la propria carriera di attrice e scrittrice, accumulando crediti dello schermo comprese serie TV come Fama e Beverly Hills, 90210 , e un ruolo da protagonista nel lungometraggio Tokyo Pop . Alla fine, Burnett e sua figlia si unirono per scrivere un'opera teatrale. Un adattamento delle memorie di Burnett Un'altra volta , Armi di Hollywood si basa sulla sua educazione nel monolocale di sua nonna.

Prima di spettacolo in anteprima al Goodman Theatre di Chicago nella primavera del 2002, la tragedia colpì quando ad Hamilton fu diagnosticato un cancro ai polmoni. È morta nel gennaio 2002 a 38 anni.

Come ha spiegato Burnett in un'intervista a Fox News , ha imparato una lezione preziosa sulla vita osservando sua figlia nei suoi ultimi giorni. 'Quando era in ospedale l'ultima volta una delle infermiere è venuta da me nell'ingresso e mi ha detto: 'Carrie ci tira su il morale quando entriamo nella stanza'. E ho chiesto a Carrie: 'Come puoi essere sveglia e così allegra?' e Carrie ha detto: 'Ogni giorno mi sveglio e decido oggi che amerò la mia vita', ha detto Burnett.

Due dei matrimoni di Carol Burnett si sono conclusi con il divorzio



Brian Miller e Carol Burnett alla 77a edizione dei Golden Globe Awards Frazer Harrison/Getty Images

Il matrimonio non è sempre stato facile per Carol Burnett. Aveva ancora 20 anni quando sposò il fidanzato del college Don Saroyan che, come lei, era un aspirante attore. Secondo una recensione della biografia del libro Ridere finché non fa male: la vita e la carriera complete di Carol Burnett nel Chicago Tribune , il matrimonio è finito semplicemente perché è diventata 'così ossessionata dalla sua carriera in rapida crescita che presto [aveva] poco tempo per qualsiasi altra cosa .'

Il secondo marito di Burnett, Joe Hamilton, è stato anche il produttore esecutivo di Lo spettacolo di Carol Burnett . Mentre i due hanno lavorato insieme con successo alla sua serie TV di successo, l'esperienza aveva chiaramente avuto il suo tributo quando, nel 1982, hanno annunciato la loro separazione . Burnett e Hamilton sono stati sposati per 19 anni e hanno condiviso tre figli. Hanno divorziato nel 1982; lui morto nel 1991.


gli occhi di elizabeth taylor

Burnett si è sposato ancora una volta, nel 2001, sposando il batterista Brian Miller. Nonostante la loro differenza di età - ha più di 20 anni in meno - la partita si è rivelata solida. 'Man mano che invecchiamo, il divario tra le nostre età si riduce', ha detto Burnett Persone nel 2010. 'Se avessi 40 anni e sposassi una ventenne, non credo che potresti comunicare come [noi]'.

Carol Burnett ha pianto la morte dei suoi co-protagonisti



Carol Burnett e Tim Conway al tour stampa della Television Critics Association 2004 Frederick M. Brown/Getty Images

Nell'aprile 2020, Carol Burnett ha festeggiato il suo 87esimo compleanno. Vivere fino a una vecchiaia così matura ha significato dire addio a molti amici, inclusi diversi amati co-protagonisti Lo spettacolo di Carol Burnett .

Il primo Spettacolo di Carol Burnett membro del cast a morire è stato Harvey Korman, morto nel 2008 a 81 anni. In una dichiarazione fornita a Notizie CBS , Burnett ha condiviso di essere stata 'devastata' dalla morte di Korman. 'Amava molto Harvey', ha detto il suo assistente. Più di un decennio dopo, Burnett ha detto il suo ultimo addio a Tim Conway, leggendario per la sua capacità di far crollare il resto del cast. Dopo la morte di Conway nel 2019 all'età di 85 anni, Burnett ha rilasciato una dichiarazione ottenuta da Scadenza . 'Ho il cuore spezzato', ha detto Burnett. 'Era uno su un milione, non solo come brillante comico ma anche come essere umano amorevole. Apprezzo i tempi che abbiamo passato insieme sia sullo schermo che fuori. Sarà nel mio cuore per sempre.'

L'anno successivo, Lyle Wagoner, che ha trascorso sette anni Lo spettacolo di Carol Burnett - morì all'età di 84 anni . ' Era divertente, gentile e multi-talento. Ma ancora di più, un amico amorevole', ha detto Burnett in una dichiarazione a Persone . 'Mi mancherà.'

Carol Burnett è stata nominata tutrice di suo nipote



Carol Burnett al Carol Burnett Show 50th Anniversary Special Kevin Winter/Getty Images

Dei tre figli di Carol Burnett, la sua defunta figlia Carrie Hamilton non è stata l'unica ad avere problemi con l'abuso di sostanze. Come L'esplosione segnalato nell'agosto 2020, Burnett ha presentato documenti legali per far nominare lei e il marito Brian Miller come tutori legali temporanei di suo nipote, Dylan, allora 13. Secondo L'esplosione , Burnett ha affermato che sua figlia, Erin Hamilton, ha minacciato il suicidio, con la sua famiglia che ha contattato la polizia di Los Angeles per eseguire un controllo del benessere.

'A causa di problemi di dipendenza e di altre circostanze in cui mia figlia, Erin, ha lottato con l'impatto sulla dinamica della sua famiglia, mio ​​marito ed io abbiamo presentato una petizione alla corte per essere nominati tutore legale di mio nipote di 14 anni', ha detto Burnett in una dichiarazione a Persone . 'Non vediamo l'ora che la ripresa sia il prossimo trampolino di lancio verso la normalizzazione e chiediamo la privacy in questo momento per consentire che questo processo avvenga'.

Il 1 settembre, un giudice ha accolto la richiesta di Burnett. Mentre Burnett non ha offerto alcun commento, Intrattenimento settimanale ha riferito che la corte ha trovato 'prove sufficienti ... per concedere la questione'. L'ordine era valido fino a gennaio 2021.

Se tu o qualcuno che conosci sta avendo pensieri suicidi, chiama il National Suicide Prevention Lifeline al numero 1-800-273-TALK (8255).