Cosa ha combinato Josh O'Connor da quando ha lasciato la corona



Josh O DLibero/Shutterstock

Quando la terza stagione del dramma reale britannico di Netflix 'The Crown' è stata presentata per la prima volta nel 2019, gli spettatori sono stati presentati all'attore Josh O'Connor, che interpretava una versione più giovane del principe Carlo. O'Connor ha continuato a incarnare il reale per due stagioni, portando alla famosa trama della relazione di Charles con (e successivo divorzio dalla) principessa Diana, che si è svolta nella quarta stagione. Sebbene O'Connor non tornerà come Charles per Stagione 5 - questo onore va a Dominic West - l'attore britannico si è ancora fatto un nome.

'Eravamo in blocco. La gente diceva di averlo guardato ma io non avevo visto nessuno', ha detto O'Connor a Standard serale in agosto. 'Poi c'è stato un periodo di uscite e persone che mi hanno riconosciuto, il che è stato strano. Adesso è decisamente una vita diversa.'

Prima di essere scritturato in un dramma in streaming di portata globale, O'Connor ha recitato in vari film, secondo IMDb , tra cui 'God's Own Country' del 2017 e 'Emma' del 2020, insieme a Anya Taylor-Joy. Tuttavia, lo era il suo ruolo di spicco in 'The Crown' che è valso a O'Connor il suo primo Emmy . Ma ora che ha lasciato lo show, i fan vogliono sapere: cosa sta combinando Josh O'Connor?




i concorrenti di Bachelor in Paradise vengono pagati?

Josh O'Connor ha recitato in Mothering Sunday



Josh O Franco Origlia/Getty Images

Dopo aver lasciato 'The Crown', Josh O'Connor è tornato a recitare nei film ancora una volta. Più di recente, O'Connor ha avuto un ruolo da protagonista come un veterano in difficoltà della prima guerra mondiale in 'Mothering Sunday', presentato in anteprima al Festival di Cannes, secondo Il guardiano .

O'Connor ha parlato Scadenza sulla sua parte nel film ispirato al romanzo, 'Stai guardando un giovane che è circondato dal fatto che quasi tutta la sua generazione è stata spazzata via dalla prima guerra mondiale, e suppongo che il grande tema per me sia sempre stato il senso di colpa e quale fosse la psicologia di tutto ciò, e combinandola con questo senso britannico di labbro superiore rigido e repressione delle emozioni', ha detto. 'Per me è stato piuttosto interessante, forse accidentalmente, sono caduto in ruoli di uomini che hanno a che fare con la difficoltà della mascolinità', ha continuato O'Connor, trovando somiglianze con il ruolo del principe Carlo in 'The Crown'.

Dalla sua partenza dal successo di Netflix, O'Connor ha anche completato altri due film - 'Lee' e 'Aisha' — e ha interpretato il protagonista Romeo in due produzioni sullo schermo di 'Romeo e Giulietta', per IMDb . Ma ora, ha intenzione di prendersi del tempo per se stesso.

Josh O'Connor si sta attualmente prendendo una pausa, ma tornerà al suo passato indie



Josh O Antonio Masiello/Getty Images

Durante un'intervista di luglio a Il giornalista di Hollywood , Josh O'Connor ha raccontato alla pubblicazione i suoi piani post 'Crown', come il ritorno alla traiettoria del film indipendente da dove ha iniziato. 'In un certo senso, 'The Crown' è stata davvero una sorta di deviazione per me', ha spiegato, aggiungendo che era grato per il dramma di Netflix perché 'lo adorava'. 'Ma ora mi sento come se stessi andando avanti come prima, cercando di trovare cose che sembrino davvero stimolanti e interessanti'. Per il resto dell'anno, tuttavia, O'Connor si prenderà una pausa per riposarsi. 'Fondamentalmente, da qui a Natale... sto davvero cercando di proteggere un po' di tempo in modo da poter fare un bilancio.'

Quanto a cosa pensa Il futuro del principe Carlo — in particolare il suo ruolo finale di re — O'Connor crede che sarà un tipo di monarca diverso da quello che il mondo ha visto in passato, specialmente quando si tratta di norme di genere tradizionali.

'L'ultimo modello di potere/status maschile è l'idea del... re d'Inghilterra, [che], in tempi storici, è un uomo di potere, forza, stabilità e dovere', ha detto l'attore al Los Angeles Times . 'E la mia prima cosa con [il principe Carlo] è stata che ho pensato: 'Non credo che lo sia Quello .' Penso che sia più morbido attorno ai bordi; c'è una specie di empatia in lui. Vuole l'amore, vuole dare amore e ricevere amore, e penso che ciò che è stato davvero interessante per me è stato giocare in antitesi l'uno con l'altro.'